Come curare la lana

E il vostro pullover preferito resta bello a lungo

Acqua e nebbia in autunno, venti gelidi e neve d’inverno. I giorni più freddi dell’anno sono tornati. Dobbiamo, quindi, tenerci bene al caldo e tirare fuori dall’armadio il morbido maglione di lana. Ma come mantenere bello per tanto tempo il nostro pezzo preferito?

Prima e dopo averlo indossato: i capi di lana vanno curati nel modo giusto, così che le loro fibre delicate non si arruffino. Ma qual è il modo migliore per lavare e asciugare la lana? Vi spieghiamo perché dovreste preferire il lavaggio a macchina a quello a mano e cosa ci fa la carta velina nell’armadio.

Il momento migliore

Non dovete lavare i vostri capi di vestiario di lana tutte le volte dopo averli indossati. Spesso basta arieggiarli. Ma prima o poi, a seconda di quanto sono sporchi, c’è bisogno di dargli una lavata.

Il miglior metodo di lavaggio

Chi decide di lavare a mano, può incorrere in molti errori. La temperatura dell’acqua dev’essere quella giusta e il detersivo va dosato correttamente e deve sciogliersi completamente. Se lo «aggrovigliamo» troppo, l’indumento si deforma. E se non lo risciacquiamo bene, i residui di detersivo restano nelle fibre. La lavatrice ci dispensa da tutti questi compiti e lava i nostri capi di lana delicatamente e a fondo.

Attenzione a…

  • Etichetta di cura: il fabbricante indica se il capo può andare in lavatrice.
  • Detersivo: utilizzate un detersivo per lana delicato, ma assolutamente non un detersivo universale né uno generico per capi delicati e neppure l’ammorbidente.
  • Ciclo di lavaggio: selezionate il programma per la lana ed evitate le alte temperature.
  • Quantità: l’ideale è riempire il tamburo solo per circa un quarto del suo volume.

Il miglior programma di asciugatura

Strizzare o appendere? Meglio di no! Per un’asciugatura delicata scegliete il programma per la lana indicata sull’asciugatrice. Se la macchina non ha questa funzione, potete arrotolare il capo in un asciugamano e far uscire l’acqua dalle fibre premendo. Poi stendetelo sopra un altro asciugamano e lasciatelo ad asciugare.

Il miglior modo per conservarlo

Non dovreste appendere i vostri indumenti di lana neppure nell’armadio, ma sistemarli su un ripiano piegati con leggerezza. E per finire, ancora una parola sulla carta velina: avvolgeteci i capi quando li riponete nell’armadio per un lungo periodo. E per le tarme non ci sarà niente da fare!

E i vostri jeans restano in forma

Affinché i vostri jeans preferiti restino belli per molto tempo, ci vuole una cura particolarmente delicata. Vi sveliamo a cosa fare attenzione.

Leggere

Tutte le novità ed i suggerimenti direttamente a casa, grazie alla nostra Newsletter.

Iscrivetevi ora.

Consulenza personale nelle vostre vicinanze.

o

Ci avvaliamo di cookie per facilitare l’utilizzo delle nostre pagine web. Proseguendo nell’utilizzo delle nostre pagine web, l’utente accetta l’impiego dei cookie e le disposizioni sulla protezione dei dati dell’Associazione svizzera d'acquisto elettrico aae società cooperativa. Per maggiori informazioni in merito alla protezione dei dati e ai cookie, invitiamo l’utente a consultare la nostra informativa sulla protezione dei dati.

Accettare